Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Il minuscolo arcipelago delle isole Sanguinarie, gioiello di Ajaccio





Secondo i nostri programmi oggi saremmo dovuti arrivare alla Val D'Ese, ma pochi chilometri prima di Ajaccio ci siamo guardati in faccia e abbiamo capito che non ce l'avremmo mai fatta. Bisogna saper imparare a rispettare i tempi corsi, pur divertendoci come matti a guidare, la media giornaliera è inferiore ai 40 km/h, senza contare le sosta per scattare foto o anche solo per guardarci intorno.

Decidiamo di cambiare programma, andremo alle Isola Sanguinarie, che avremmo voluto invece osservare dall'alto, ben nascosti tra alberi e montagne.

Solito discorso, normalmente questo mini arcipelago fa parte di quei posti troppo affollati per poter essere goduti con la necessaria calma, ma finché non arrivano luglio e agosto possiamo stare tranquilli.

Il nome delle isola non ha nulla a che fare con avvenimenti splatter, è tutta una questione di granito e di come gioca con il sole al tramonto. Le moto vanno lasciate nel parcheggio, d'estate a pagamento, circa un km prima delle isole. Fa anche piacere ogni tanto scendere dalla sella e far riposare le terga. Il tratto pedonale che porta dalla strada alla torre genovese proprio di fronte alle isole non è certo vuoto, ma non c'è nessuna calca.

La più grande delle quattro isole (detta Mezzu Mare o Grande Sanguinaire) è stata abitata fino a quando non venne automatizzato il faro, nel 1985. C'è una luce spettacolare e dal promontorio di Pointe de la Parata si vede un panorama veramente ma veramente bello. Volendo ci si potrebbe entrare dentro, basterebbe fare un'escursione in barca.

Ci accontentiamo di sbirciare dal binocolo a monete lungo la via pedonale e prepararci per una breve visita di Ajaccio.

Isole Sanguinarie

  • Sanguinarie 3Sanguinarie 3
  • Sanguinarie 2Sanguinarie 2
  • Sanguinarie 1Sanguinarie 1
Scritto da Tommaso e Leonardo
sabato 09 maggio 2015 | TERRITORIO







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY