Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Una rete di 85 torri per sapere tutto




Poco dopo il museo di Roccapina ci si affaccia in curva su una terrazza spettacolare, con la vista che spazia tra i diversi piani delle lingue di terra che si protendono verso il Mediterraneo. Ovviamente, piccolina sullo sfondo, austera come sempre nel suo ruolo di protettrice, c'è una torre genovese.

In tutta la Corsica ce n'erano 85, tutte costruite dal Banco di San Giorgio (la storica banca della Repubblica Genovese) nel 1.500. Oggi ne restano una sessantina, sparse lungo il perimetro dell'isola.

Costruite sulla costa in maniera da essere sempre visibili l'una dall'altra, si affidavano a un sistema di segnalazione che permetteva di diramare un messaggio in tutta l'isola in Enzo di un'ora!

Solitamente sono a pianta circolare (più raramente quadrata, come nel caso di Porto) e alcune sono visitabili. "Dovremmo andare lungo il Sentier des Douaniers, il sentiero dei doganieri" mi dice Tommaso "lì di torri ce n'è più d'una, compresa quella che per me è la più bella dell'isola, Tour Santa Maria".
Scritto da Tommaso e Leonardo
domenica 10 maggio 2015 | TERRITORIO







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY