Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Natura e relax negli stagni Diana e d'Urbino




A nord di Ghisonaccia e di Aleria, incastonate lungo la costa tra la N198 e le spiagge, ci sono due delle aree umide più estese e affascinanti della Corsica: l'Etang d'Urbino e l'Etang de Diana. Oasi naturalistiche e habitat di aironi cinerini, anatre, cormorani e numerose altre specie di uccelli stanziali e migratori, dove potete rilassarvi con tutta la famiglia tra una passeggiata nella natura e un po' di birdwatching.
Gli stagni non si vedono dalla strada principale, ma dovete scoprirli con pazienza, inoltrandovi lungo stradine di campagna che sbucano all'improvviso in riva alla laguna. Venite al mattino o verso il tramonto, le ore migliori per gli avvistamenti.
Al tempo della massima potenza di Aleria, nell'Etang de Diana era stanziata la flotta militare che pattugliava l'alto Tirreno e, allora come oggi, gli stagni erano utilizzati anche per l'ostricoltura.


Etangs Diana e d'Urbino

  • Etang d'UrbinoEtang d'Urbino
  • Etang de DianaEtang de Diana
  • Etang d'UrbinoEtang d'Urbino
Scritto da Maria Grazia Casella
giovedì 13 luglio 2017 | FAMIGLIA







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY