Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Gita alle Aiguilles de Bavella




Vi avevo detto che avevo in programma di fare ancora un'incursione nel Parc Naturel Regional de Corse, prima di lasciare la Corsica, e infatti eccomi al Col de Bavella. Che per gli intenditori è il non plus ultra della montagna còrsa. In effetti devo ammettere che lo scenario è tra i più affascinanti che abbia visto finora e vale tutta la strada fatta per arrivare quassù, cioè ai 1218 metri del Col de Bavella.
Che di per sé non è certo un'altitudine pazzesca, ma la strada per arrivarci è ripida e tortuosa, a tratti anche molto stretta. Tempo di percorrenza: mettete in conto oltre un'ora abbondante partendo da Solenzara, come ho fatto io. Ma potreste metterci ben di più se cominciate a fermarvi nelle numerose aree di sosta per ammirare il paesaggio (come ho fatto io) che, man mano che si sale, è sempre più sorprendente.
Il colle è praticamente un gran parcheggio, più qualche ristorante e gite d'etape, ma è il punto migliore da cui contemplare la meraviglia geologica delle Aiguilles de Bavella che ricordano per certi aspetti le Dolomiti. Vi trovate infatti ai piedi del gruppo di sottili guglie che sembrano quasi seghettate nella roccia rossastra, messa maggiormente in risalto da una pineta secolare.
Al centro si stagliano le “sette torri”, che poi sono le Aiguilles de Bavella vere e proprie: un colpo d'occhio grandioso. Ma certo non siete arrivati fin qua solo per contemplare il paesaggio. Nel caso voleste anche sgranchirvi le gambe, c'è una rete di sentieri perfettamente all'altezza della situazione, tra cui il tratto più meridionale della GR20, anche se è il giro completo delle Aiguilles de Bavella il percorso più ambito da escursionisti e alpinisti. E se siete fortunati potreste anche avvistare qualche rapace che volteggia tra le cime o i mufloni selvatici che vivono nei boschi qui intorno.


Aiguilles de Bavella

  • Aiguilles de BavellaAiguilles de Bavella
  • Aiguilles de BavellaAiguilles de Bavella
  • Aiguilles de BavellaAiguilles de Bavella
Scritto da Maria Grazia Casella
giovedì 13 luglio 2017 | TERRITORIO







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY