Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Pino, il Col di Santa Lucia e la costa in bicicletta




Spesso le strade che non vediamo subito, quelle più nascoste e secondarie, sono anche le più belle da pedalare. Da Pino e dalla sua posizione invidiabile, si trova subito il bivio per raggiungere il Col di Santa Lucia.

Tornando sui nostri pedali, magari dopp aver visitato la Torre di Seneca, ad un tornante si imbocca un bivio sulla sinistra immergendosi in un mondo senza turisti, senza automobili, un mondo di rocce acuminate, modellate da un artista chiamato vento.

La strada sale dolce inoltrandosi tra la macchia mediterranea dietro la quale si cela la costa lussureggiante in tutta la sua durezza. All'altezza di Minervio si svolta a destra scendendo su strada agile fin sopra il mare. 

Per tornare a Pino è necessario percorrere altri 5 km di asfalto stretto e bucherellato pedalando sotto la montagna con vista... mare!

Sulla strada ho incontrato Dominique in bici da corsa e chiacchierando delle nostre vite mi ha confidato di aver preso casa a Pino dove può fuggire quando il caos di Parigi lo assilla e chi può dargli torto?

Pino e dintorni in bicicletta

  • Porta e fioriPorta e fiori
  • Panorama sulla costaPanorama sulla costa
Scritto da Veronica Rizzoli
venerdì 15 maggio 2015 | SPORT







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY