Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Porto e la vista dalla torre genovese




Anche quella di ieri è stata una giornata di viaggio intensa, ricca di emozioni e straripante di bellezza. E’ stata la giornata in cui abbiamo visitato il Golfe de Porto, percorrendo la strada da Porto a Col Verghio, attraversando i piccoli paesini di Ota ed Evisa, scendendo poi verso Les Calanques de Piana, dichiarate Patrimonio dell’Umanità, il piccolo paesino di Piana inserito tra i borghi più belli della Francia,  per finire la giornata nella bianchissima spiaggia d’Arone.
Seenza dubbio però, quello che ha rapito la mia attenzione e il mio cuore,  Ã¨ stato il piccolo paesino di Porto. Piccolo, raccolto e a picco sul mare, Porto è una graziosa bomboniera che mi ha inaspettatamente emozionata tantissimo.
Strette stradine da percorrere chiuse da piccole case di mattoni, molti ristoranti pronti ad accogliere i turisti (forse l’unico neo di questo paesino) , e una vista così bella da lasciare senza fiato.
Già percorrendo la strada statale che conduce a Porto si gode di una visuale meravigliosa, con il mare blu che si infrange sulle grandi rocce levigate e la vista della Torre Genovese che sembra cadere a picco sul mare e che merita una visita. Costruita nel 1549  e restaurata nel 1993, questa torre quadrata, domina l’ingresso al piccolo porticciolo di Porto (scusate il gioco di parole), e insieme alle 84 torri erette dai genovesi in terra corsa, in passato serviva proprio per avvistare i pericoli provenienti dal mare.
Vi consiglio di salirci perché la vista da lassù vale davvero di essere goduta. Il vento vi accarezzerà i capelli, il sole brillerà sull’acqua e voi rimarrete incantati dallo scenario che si aprirà davanti ai vostri occhi. Credetemi.
Dal piccolo porticciolo di questo paesino potrete salpare alla volta della Riserva naturale di Scandola, dichiarata anch’essa Patrimonio dell’Umanità, accessibile solamente via mare, e per molte altre escursioni marine. Ma non è finita, perché come se non bastasse a Porto non manca anche una grande spiaggia bianchissima, perfetta per un bagno rinfrescante prima di riprendere il proprio tour giornaliero.
Ah, già che ci sono vi consiglio anche un posticino dove mangiare, che esce fuori al circuito dei ristoranti turistici, il ristorante La Mer. Pochi tavolini all’aperto su una terrazza vista mare, ricoperta di gelso e piatti di pesce magnifici. Non perdetelo!

Porto

  • portoporto
  • PortoPorto
  • portoporto
  • portoporto
Scritto da Roberta Castrichella
venerdì 22 giugno 2018 | TERRITORIO







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY