Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Perché la testa di moro rappresenta la Corsica?




È una domanda che ci siamo posti vedendo un po' ovunque sventolata la bandiera corsa con la testa di moro con la banda a bianca. È simile a quella sarda che di mori ne ha quattro bendati. La risposta: il significato della testa di moro risale alle Crociate, durante le quali la testa tagliata di un infedele era il simbolo della vittoria sul nemico portato dai crociati sulle proprie armi. Secondo altri, rappresenta lo schiavo che salvò il re d'Aragona da un naufragio. Fu Pasquale Paoli che decise di adottare come immagine ufficiale della Corsica e a introdurre la modifica della bandana che in origine copriva gli occhi. Invece la fece mettere sulla fronte perché, come disse Paoli: I corsi vogliono vedere chiaramente. La libertà deve marciare alla fiaccola della filosofia. Non si dirà che temiamo la luce?
Scritto da Sara Magro
venerdì 25 aprile 2014 | TERRITORIO







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY