Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.  ACCETTO

Un diario da leggere, guardare e ascoltare in tempo reale attraverso post, video e fotografie che raccontano una Corsica mai vista: un viaggio tra immagini e parole che descrivono scorci incontaminati e selvaggi, illustrano borghi caratteristici e scogliere mozzafiato, fino a svelare i segreti di spiagge candide e mari cristallini.

press-goup.it | The Digital Press Office
tourismexpertise.com - Integrated communications services in tourism market


  

Il mio viaggio on the road alla scoperta della Corsica.




La prima volta che ho messo piede in Corsica mi sono letteralmente innamorata dei suoi paesaggi selvaggi, del suo mare da sogno (che non ha niente da invidiare a quello di un'isola tropicale!), dei suoi paesini arroccati, ma soprattutto del profumo del maquis, la macchia mediterranea.
La Corsica è una di quelle destinazioni in cui non mi stanco mai di tornare e tra tre giorni mi imbarcherò di nuovo sulle navi gialle di Corsica Ferries per raggiungere l'Ile de beauté ed esplorare ancora una volta l'entroterra e le coste nord occidentali dell'isola, durante un on the road di 5 giorni.
Da Bastia mi sposterò verso Corte, l'antica capitale strettamente legata alle vicissitudini storiche di quest'isola e al patriottismo corso; durante il mio secondo giorno di viaggio esplorerò anche U Venachese che è considerato il cuore stesso della Corsica: una regione ricca di foreste, montagne, minuscoli villaggi e chiese barocche dove sopravvivono ancora tradizioni pastorali antichissime; raggiungerò infine Ajaccio, città natale di Napoleone Bonaparte, ed ammirerò le Iles Sanguinaires al tramonto, da Punta della Parata.
Il terzo giorno inizierò a risalire la costa occidentale dell'isola fino a Cargese, famosa per le sue case bianche e il suo mare turchese, raggiungendo quindi gli incantevoli calanchi di Piana, Patrimonio Mondiale dell'Umanità.
Il quarto e il quinto giorno di viaggio ad aspettarmi ci saranno il mare e gli spettacolari paesaggi di questo tratto di costa: la riserva di Scandola, il remoto villaggio di pescatori di Girolata, la Torre genovese di Porto, il Désert des Agriates, la romantica Calvi e la vivace Saint-Florent, considerata una Saint-Tropez in miniatura.
Non mancherà infine una piccola sosta a Patrimonio, il territorio dove nascono tutti i grandi vini corsi, prima di raggiungere di nuovo Bastia portando così a termine il mio itinerario on the road.
Curiosi di seguire in tempo reale il mio viaggio?
Seguitemi qui sul blog ma anche sul profilo Instagram di Corsica Vivila Adesso, che gestirò per tutta la durata del viaggio pubblicando ogni giorno nuove foto ed IG Stories!
Scritto da Miss Bai Ling
mercoledì 30 maggio 2018 | VACANZA







RAGGIUNGI LA CORSICA CON
VIVI LA TUA CORSICA
Scegli lo stile della tua vacanza
VISITA LE LOCALITÀ CORSE
LEGGI GLI ULTIMI POST
POWERED BY